migliori ripetitori wifi

Quante volte vi è capitato di avere un segnale WiFi debole se non addirittura assente in alcune parti di casa? Per questo motivo un dispositivo come un ripetitore WiFi potrebbe venirvi molto utile. Si tratta di un piccolo apparecchio in grado di amplificare il segnale della vostra rete WiFi. In zone in cui non è possibile avere un buon segnale wireless o ci si trova appena fuori dalla portata della rete e c’è bisogno di potenziarla, questo piccolo strumento è esattamente quello che serve.

Dire ripetitore WiFi, amplificatore WiFi o WiFi Repeater è pressapoco la stessa cosa. Sono dispositivi in grado di catturare il segnale wireless e di estenderlo permettendo di migliorarne la qualità e il raggio di azione.

Su questo sito esaminiamo gli ultimi modelli in modo da dare agli utenti una panoramica completa per aiutarlo nella scelta dell’amplificatore di segnale WiFi più adatto alle proprie esigenze. Un ripetitore per uso domestico solitamente non richiede particolari competenze tecniche per l’installazione, è sufficiente configurare il ripetitore selezionando la rete da potenziare.

Guida all’acquisto

Quando si è alla ricerca di un amplificatore di segnale WiFi, non c’è stretto bisogno di acquistare un prodotto dello stesso produttore (anche se male non fa, anzi). Basta che abbia le caratteristiche che state cercando, facili da individuare: banda di frequenza corrispondente (2,4 e/o 5 GHz) e un indicatore della potenza del segnale.

Un buon extender, al pari di un router moderno, dovrebbe supportare sia la più vecchia banda a 2.4 GHz sia la più nuova e veloce a 5 GHz. Se si vive in un quartiere o palazzo in sono presenti molte reti WiFi a 2.4 GHz, una rete a 5 GHz Wi-Fi potrebbe essere l’unico modo per ottenere un buon segnale, anche se il suo raggio di azione non è così ampio. Sarebbe inoltre meglio un ripetitore dual-band così da evitare il calo di prestazioni dato dalla connessione a dispositivi sulla stessa banda di collegamento al router.

Inoltre, un buon amplificatore WiFi dovrebbe supportare almeno due flussi di dati su ciascuna banda. La stragrande maggioranza dei computer portatili, telefoni cellulari e tablet supporta uno o due flussi; i notebook di fascia alta, come il MacBook Pro arrivano anche a tre. Otterrete le migliori prestazioni quando l’ amplificatore di segnale WiFi supporta almeno tanti flussi quanti ne supporta il vostro router o altro dispositivo, e i ripetitori da noi scelti sono quelli che si sono dimostrati in grado di meglio gestire le maggiori velocità della maggior parte dei router e dei dispositivi più utilizzati.

Tabella comparativa

Cos’è un Ripetitore WiFi?

Un ripetitore wifi è un dispositivo tecnologico che, collocato in una zona dove il segnale del router wifi risulta debole, permette di amplificarne la portata.

Esteticamente si presenta come un piccolo strumento di plastica che va inserito nella presa di corrente e che, avviato e configurato a dovere, si occuperà di amplificare il segnale wifi in una stanza o in un ambiente lontano dal router, magari disturbato da muri di cemento armato, cartongesso, o tutto ciò che possa “schermare” il segnale wifi.

Solitamente è dotato di antenne che permettono di svolgere a dovere il compito di amplificatore di segnale e spesso risulta completo di piccole spie LED che avvertono l’utente circa il corretto funzionamento e su quale banda (2,4 GHz oppure 5 GHz, ndr) il dispositivo sta trasmettendo.

Negli amplificatori di segnale wifi di ultima generazione è possibile notare la presenza, a volte in coppia, a volte separatamente di:

  • Presa di corrente passante
  • Porta RJ-45 (presa di rete)

Nel primo caso la presa di corrente passante permette di lasciare il ripetitore nella presa di corrente senza doverlo staccare ogniqualvolta serva la presa di corrente, mentre la presenza di una porta RJ45 dove poter alloggiare un cavo di rete permette di usufruire del segnale WIFi generato dal ripetitore ma di collegare alla rete stessa un qualsiasi device che non sia dotato di connessione WIFi.

Come posizionare il ripetitore WiFi?

Immaginate che il vostro router WiFi sia collocato sulla porta principale che si trova in salotto dietro al divano: casa vostra risulta essere su due piani ed abbiate la necessità di collegarvi in WiFi dalla vostra camera da letto che è collocata dall’altro lato della casa al piano di sopra.

schema-rete-WiFi-estesa

Il vostro notebook vi segnala appena una tacchetta su cinque e voi dovete ascoltare musica in streaming, è panico. Lo so, un ripetitore WiFi vi salverà da imprecazioni sicure.

Importantissimo che davanti a questo ripetitore non mettiate paratie, che non sia nascosto dietro colonne (magari di muro portante) o che di mezzo non ci si metta una parete di cartongesso. Per il resto potrete installarlo tranquillamente al piano di sopra, in un corridoio, ed usufruire di un segnale ben più potente così da poter navigare in tutta tranquillità, a tutta velocità. Non preoccupatevi se decidete di installarlo vicino a stampanti od altri dispositivi tecnologici.

Il consiglio per chi magari è meno esperto o non ha mai installato un amplificatore WiFi, è quello di collocarlo a metà strada fra la nostra posizione abituale e la posizione del router collocato sulla porta principale della vostra abitazione. Se sei giunto qui senza saperne molto a riguardo, allora dovresti prima di tutto capire se un ripetitore WiFi è ciò di cui hai bisogno leggendo come un ripetitore può estendere il segnale wifi della tua rete wireless.

Configurazione Standard

I dispositivi in commercio e qui recensiti solitamente sono già dotati di tutte le istruzioni ed il materiale necessario per poter essere installati e funzionare. Ma come si configura normalmente un amplificatore di segnale?

Setup rapido con due pulsanti

Se non sei particolarmente esperto di tecnologia, ti consigliamo di stare lontano da ripetitori wifi che richiedono di smanettare con le impostazioni attraverso il browser. Fai inoltre attenzione che qualsiasi sia il prodotto che hai scelto, sia accompagnato da CD o software.

Il modo più semplice per procedere alla configurazione è assicurarsi che sia il tuo router Wi-Fi sia l’amplificatore siano dotati di WPS (Wi-Fi Protected Setup). Premendo il pulsante WPS sia sul Wi-Fi sia sull’ amplificatore WiFi, puoi permettere ai dispositivi di comunicare tra loro e facilitare la configurazione senza dover impazzire con le impostazioni.

Abbinare la frequenza

Il tuo router Wi-Fi è in esecuzione su una banda da 2,4 o 5 GHz? Assicurati che l’ amplificatore WiFi operi sulla stessa banda. Se avete possibilità di scelta, potenziare un segnale di 2.4 GHz permette di arrivare più lontano con il segnale, mentre aumentare un segnale a 5 Ghz si avrà un raggio d’azione più corto ma il segnale sarà più forte. I ripetitori Dual-band coprono entrambe.

Indicatore della potenza del segnale

Come sapere dove posizionare l’ amplificatore WiFi per ottenere una maggiore “spinta” del segnale? Troppo vicino al router Wi-Fi non sarà possibile ottenere la migliore copertura. Metterlo troppo lontano farà sì che il segnale sia debole e non si otterrà il risultato migliore. Un ripetitore Wi-Fi che dia indicazione della forza del segnale può essere utile per trovare la giusta collocazione.

Maggiori informazioni sulla configurazione vera e propria del ripetitore e sulla creazione della rete potete trovarla leggendo la guida su come si configura un ripetitore WiFi.

Recensioni degli ultimi modelli di WiFi Repeater

Qui potete trovare i modelli di punta attuali e leggere una recensione completa per ciascuno di essi, con un voto per ogni modello per aiutarvi nella scelta. Se non siete sicuri di cosa avete esattamente bisogno, potete dare un’occhiata ai migliori ripetitori WiFi da noi segnalati, oppure leggere la nostra guida su come potenziare la vostra rete Wi-Fi.

Da appassionati di tecnologia e con molti anni di esperienza in acquisti di periferiche e dispositivi tecnologici, anche a noi è capitato di acquistare un ripetitore WiFi buttando via denaro senza ottenere quella spinta desiderata al nostro segnale wifi. Perciò abbiamo deciso di mettere assieme un pò di informazioni utili allo scopo di aiutare gli utenti a compiere una scelta informata, senza rimanere troppo impantanati nei dettagli tecnici.

Con così tanti dispositivi disponibili sul mercato non abbiamo avuto ancora la possibilità di verificarli tutti. Se volete dare un’occhiata ad una specifica marca o modello potete scrivere un commento qui a fondo pagina e farci sapere. Siate sicuri di aver spulciato per bene il sito e se pensate di aver trovato il modello che vi sembra adatto, siate sicuri di leggere le opinioni nostre e della community prima di prendere una decisione.

Abbiato infatti strutturato il sito lasciando spazio per un’ampia partecipazione degli utenti, in modo da potersi confrontare, e per l’utente trovare risposta ai propri dubbi prima dell’acquisto. Il nostro obiettivo è quello di rendere il più semplice possibile la scelta del ripetitore WiFi e rendere la sua installazione ed utilizzo il più facile possibile, come dovrebbe essere.

Un extender WiFi, amplificatore di segnale, repeater WiFi o qualsiasi altro nome gli vogliate dare può davvero cambiare il modo di utilizzare la rete wireless. Un amplificatore WiFi può dare alla propria rete un segnale affidabile e raggiungere zone che il router non sarebbe mai in grado di raggiungere normalmente. Una rete wireless potente e veloce è davvero un plus quando funziona bene, ma può essere un incubo se si ha a che fare con una rete che va e viene o con un segnale debole o che non raggiunge alcune camere.

Qui puoi leggere opinioni sui migliori wifi repeater a disposizione, e se proprio non sai cosa scegliere, dai un’occhiata ai nostri top rated di gamma, prodotti consigliati i quali dovrebbero soddisfare la maggior parte delle persone e fare ciò di cui hanno bisogno.

I migliori ripetitori WiFi da noi scelti per uso domestico

Un’ottima soluzione per non perdere velocità della connessione WiFi

Il Netgear Nighthawk EX7000-100PES AC1900 Dual Band WiFi si è dimostrato il miglior amplificatore Wi-Fi al momento. Dispone di Wi-Fi a doppia banda con velocità fino a 1900 Mbps e di un processore molto veloce (un dual core da 1 GHz) che permette un passaggio massimo del segnale.

La maggior parte dei ripetitori causano una diminuzione della velocità della connessione, in quanto la trasmissione dei dati avviene sulla stessa banda. I ripetitori Dual Band aggirano questo problema connettendosi al router su una banda ed emettendo il segnale Wi-Fi dall’altra. Il Netgear Nighthawk è un prodotto pregevole in questa caratteristica, dato l’utilizzo della tecnologia FastLane la quale migliora le prestazioni mentre si utilizzano entrambe le bande WiFi.

L’EX7000 è molto adatto alle case di media-grande metratura, oltre ad essere ottimo per aumentare la rete Wi-Fi all’esterno per chi ha un cortile. Uno svantaggio può essere l’installazione, che può essere difficile per coloro che non hanno attitudini tecniche. Detto questo, una volta che lo si connette alla rete wireless, con lo Smart Setup il processo diventa più semplice.

Il Netgear Nighthawk EX7000 è leggermente più ingombrante di altri estensori di gamma, ma copre più terreno rispetto ai concorrenti e lo fa a velocità più elevate.

Il modello più duttile

Il TP-Link AC1750 Wi-Fi RE450 è un ripetitore WiFi adatto alla maggior parte delle situazioni, in quanto offre incredibili prestazioni sulla lunga distanza e supporta le maggiori velocità wireless della maggior parte dei dispositivi. Nei test si è dimostrato, sui concorrenti di ugual fascia, migliore sia sui test a 5 GHz, sia come prestazioni sulla 2,4 GHz.

Questo modello è semplice da configurare, ed ha alcune caratteristiche molto utili ed un’interfaccia semplice ed adatta all’utente medio. Su tutti i test a lungo raggio, il RE450 supera gli altri amplificatori WiFi di ugual prezzo. Sulla banda a 2,4 GHz, il TP-Link è il più veloce sia sui test effettuati senza barriere sia sui test a lunga distanza e con pareti ed ostacoli in mezzo.

Il RE450 non offre solo prestazioni di punta, ma anche un ottimo rapporto prezzo-prestazioni. Si spende per il RE450 come si farebbe per un ottimo router Wi-Fi, ma si ottiene una velocità ed un’estensione del segnale decisamente migliore rispetto ad altri modelli.

È possibile utilizzare il pulsante WPS gigante dell’amplificatore WiFi per connettersi automaticamente al router (che estende la rete da 2,4 GHz e 5 GHz Wi-Fi di default, utilizzando gli stessi SSID e password che utilizza il router). In ogni caso, la semplice interfaccia del RE450 guida facilmente al collegamento del RE450 alla rete Wi-Fi esistente ed alla configurazione delle reti Wi-Fi dell’extender. Queste reti possono avere gli stessi SSID e password del vostro router, o diversi. (La prima opzione è più rapida, ma la seconda opzione permette una maggiore sicurezza in quanto la connessione avviene con il ripetitore e non con il router)

È possibile limitare i dispositivi collegati utilizzando un black list ottenuta da un elenco di dispositivi attualmente collegati, ed è possibile impostare le autorizzazioni per momenti della giornata specifici, in modo da evitare che un tablet si connetta ad Internet dopo le 9 di sera ad esempio.

Un rivale dalle ottime performance

Se il TP-Link non ti convince, o se hai molti dispositivi cablati che hanno bisogno di accedere alla rete WiFi domestica, il Linksys AC1200 Max Wi-Fi RE6500 è un’ottima alternativa. Nei test effettuati ha avuto la seconda miglior media di velocità ed ha un ottimo rapporto prezzo-prestazioni. Inoltre ha tre porte Gigabit Ethernet più del TP-Link, e la sua interfaccia utente è più utile per le persone con meno esperienza.

A differenza dell’ RE450 di TP-Link, il RE6500 ha fatto un pò di fatica sul test a lunga distanza e senza visuale diretta, ma come tutti gli apparecchi. Ha registrato comunque la seconda migliore performance sul test s 5GHz e visuale diretta. Non solo il RE6500 è veloce, ma ha anche un ottimo rapporto prezzo-prestazioni, comparabile con l’amplificatore WiFi di TP-Link.

Il RE6500, come un router,  non si appende direttamente ad una presa di corrente. Di conseguenza, ci vuole più spazio sul mobile dove poggiarlo, ma meno spazio sul muro e non si rischia il blocco di più prese di corrente. Anche se il suo design rende un po’ difficile la collocazione, le quattro porte Gigabit Ethernet sono un plus non indifferente. Il RE6500 quindi è molto utile in aree con molti dispositivi cablati, come ad esempio in ufficio o in casa vicino alla console ed alla TV.

Dispone inoltre dell’opzione Spot Finder nella sua schermata di configurazione web  che indica se l’estensione è troppo vicina o troppo lontana dal router, in base alla potenza del segnale.

Un’alternativa non troppo costosa e di ultima generazione

Se avete bisogno di un ripetitore WiFi di buona qualità su lungo raggio e non volete spendere molti soldi, l’Asus RP-N53 Dual-Band Wireless-N600 è una buona scelta. L’Asus RP-N53 è un piccolo amplificatore WiFi wireless con indicatore di potenza del segnale LED è un altro LED sul retro che funge da luce notturna. Nonostante le dimensioni, offre prestazioni e funzionalità migliori rispetto ad altri prodotti della stessa fascia di prezzo, una configurazione web di facile utilizzo e possibilità di streaming musicale.

Nei test l’ N600 è risultato mediamente più lento del TP-Link RE450, tuttavia le sue prestazioni sulle prove a lunga distanza sono molto buone, anche abbastanza buone da gestire un flusso Netflix 1080p (ma non nella prova su banda a 5GHz a lunga distanza e senza linea visiva diretta).

L’interfaccia Web del RP-N53 è semplice ma ben progettata, con molte opzioni di configurazione per gli utenti che desiderano una maggiore personalizzazione. È possibile bloccare o consentire la connessione ai client in base al loro indirizzo MAC (l’identificatore univoco per ogni dispositivo della rete) e disconnetterli dalla rete se la loro connessione diventa pessima.

L’ RP-N53 è dotato di una porta Fast Ethernet molto veloce e può funzionare anche come access point, anche se la sua connessione Fast Ethernet, con un limite di 100 Mbps, offre un decimo della velocità massima rispetto ai collegamenti Gigabit Ethernet su ripetitori più costosi. Un jack da 3,5 millimetri incluso consente lo streaming di musica da dispositivi collegati (come ad esempio i telefoni e tablet Android o iOS) tramite UPnP / DLNA. Il ripetitore supporta anche le stazioni radio Internet, che si possono ascoltare attraverso il jack da 3,5 mm.

Gli altri modelli

Il D-Link DAP-1620 è una versione più piccola del D-Link DAP-1650, prodotto di ottima fattura. Le sue performance sono buone, ma c’è solo una porta Gigabit Ethernet, e le performance sono comunque inferiori ai prodotti sopra sopra descritti.

Il Netgear EX6150 e l’Asus RP-AC56, hanno livelli di performance molto simili; entrambi hanno una buona connessione a lungo raggio da 2,4 GHz. Le prestazioni sulla banda a 5GHz del RP-AC56 sono ottime quando il router ha una linea diretta con il range extender, ma crollano quando sono ci sono muri o ostacoli che si frappongono.

Il Netgear EX6200 offre prestazioni buone sul lungo raggio e senza ostacoli, anche se le prestazioni sono molto inferiori rispetto ai modelli precedenti sul lungo raggio e con muri e altri oggetti presenti tra il router e l’extender. Si tratta comunque di un buon prodotto.

Il Trendnet TEW-822DRE ha prestazioni nella media nella maggior parte dei riferimenti, anche se eccelle sulla lunga distanza sulla banda a 5 GHz. L’extender utilizza lo stesso SSID per le reti Wi-Fi a 2,4 GHz e 5 GHz, e dà modo di assegnare canali di uscita specifici.

Il Linksys RE4100W è una buona scelta se si vuole acquistare qualcosa di un po’ più economico. E’ più o meno sui livelli dell’Asus RP-N53, anche se leggermente meno stabile. Il design è bello e semplice così come l’interfaccia utente.

Ripetitori WiFi da esterno

Normalmente i ripetitori vengono utilizzati in ambienti chiusi, ma esistono alcuni ripetitori Wi-Fi adatti ad ambienti esterni, capaci anche di resistere alla pioggia. Sono prodotti perfetti se si desidera aumentare il segnale wireless ad esempio in giardino o fra due edifici distinti. Certo, si possono ottenere gli stessi risultati anche con normali ripetitori WiFi, ma si tratta di prodotti che non sono stati adeguatamente progettati per ambienti esterni e che quindi potrebbero facilmente rompersi o rovinarsi all’aperto.

Questa tipologia di ripetitori sono ancora poco diffusi nel nostro paese. Tuttavia, a chi avesse bisogno di un apparecchio per amplificare il segnale WiFi da posizionare in ambienti esterni, suggeriamo di dare un occhio agli access point Wireless da esterno, come il TP-LINK TL-WA7210N, oppure il TP-Link CPE210 e il TP-Link CPE510, rispettivamente per banda a 2,4GHz e banda a 5GHz.

Approfondimento: altre metodi per estendere il segnale WiFi

Kit Powerline Ethernet

Uno delle soluzioni più semplici per estendere il segnale WiFi è dotarsi di un kit Powerline Ethernet. Questi kit permettono di inviare il segnale Internet tramite il circuito elettrico di casa o ufficio. Vengono solitamente forniti con 2 adattatori; uno si inserisce in una presa di corrente vicino al router, e l’altra nella posizione in cui è necessario il segnale WiFi. Basta collegare il primo al router utilizzando un cavo Ethernet, e collegare il secondo ad un dispositivo Ethernet (per esempio una Smart TV o una console da gioco). Il secondo adattatore potrebbe anche essere collegato ad un router WiFi per una seconda rete WiFi. Un ottimo modello di questa tipologia è lo ZyXEL PLA-5206 Kit Powerline 1000Mbps.

Antenne e potenziatori di segnale WiFi

Gli apparecchi da noi recensiti sono ripetitori WiFi stand-alone, cioè apparecchi da collegare a una presa di corrente e che agiscono un pò come un secondo access point della rete WiFi. Esistono altri tipi di ripetitori di segnale WiFi che si associano alla scheda di rete wireless del computer o del portatile al posto della presa di corrente, come se si collegasse un’antenna più potente. Questa invece di potenziare il segnale, aiuta il computer o il notebook a ricevere un segnale migliore dalla rete a cui si sta cercando di connettersi.

Difficilmente questi tipi di prodotti sono una scelta migliore rispetto ad un range extender, ma non tutte le persone la pensano allo stesso modo. Se si desidera migliorare il segnale WiFi, magari poichè costretti a muoversi molto con il portatile, questa può essere una buona soluzione. Ma se lo scopo è migliorare la portata della rete wireless di casa, allora un ripetitore Wi-Fi rimane la scelta migliore, perché migliora la rete per ogni dispositivo wireless e non è necessario collegare un’antenna ingombrante al computer portatile.

Conclusioni

Vi suggeriamo di partire sempre dalle vostre esigenze quando valutate la scelta del ripetitore WiFi più adatto alle vostre esigenze. Sconsigliamo di rimanere troppo aggrappati al prezzo su questo tipo di apparecchi, in quanto è sempre meglio spendere qualcosina in più piuttosto che ritrovarsi con un apparecchio pagato meno ma che non apporta miglioramenti tangibili alla vostra rete e che sarete giocoforza costretti a sostituire.

 

Condizioni di utilizzo di questo sito

Facciamo presente che le informazioni presenti sul sito sono frutto di dati raccolti e condivisi dai membri della community di ripetitorewifi.it e che non sono ufficiali e potrebbero anche risultare errate o non aggiornate, nonostante il nostro impegno a mantenere sempre aggiornato il sito. Preghiamo quindi di fare sempre riferimento alle caratteristiche riportate dal venditore. Per il resto vi invitiamo a contribuire e a segnalarci le vostre opinioni, informazioni tecniche e nuovi modelli tramite i commenti.

Ripetitore Wi-Fi | Amplificatore Wifi | Wifi Repeater
4.84 (96.8%) 25 votes